Cerotti idrocolloidali e loro vantaggi

I cerotti idrocolloidali sono un presidio medico fondamentale in caso di lesioni ulcerose, ma si dimostrano molto efficaci anche nei casi di vesciche, escoriazioni e ferite.

I cerotti idrocolloidali

Si tratta di un materiale simile al gel adeso ad una pellicola o ad un supporto schiumoso, la sua struttura è tale da contenere svariate sostanze assorbenti come gelatine, carbossimetilcellulosa e pectina. Solitamente l’idrocolloide è prodotta in forma di cerotti idrocolloidali, ideali per trattare lesioni ulcerative.

Il cerotto è strutturato in modo da far aderire la porzione gelatinosa alla ferita, per proteggerla e stimolarne la rimarginazione, ma gioca un ruolo importante anche la porzione esterna; essa è realizzata in modo da nuocere meccanicamente il meno possibile, spesso ha una superficie liscia in modo da non favorire la frizione del cerotto e della sottostante ferita, non è altresì raro che sia totalmente trasparente così da permettere di osservare lo stato della lesione senza rimuove ogni volta la medicazione.

vendita di cerotti idrocolloidali

Come agiscono i cerotti idrocolloidali

Il materiale idrocolloidale si è dimostrato un ottimo stimolante dell’angiogenesi e della migrazione fibroblastica, essenziali per la cicatrizzazione; si tratta rispettivamente della formazione di nuovi vasi e del deposito di tessuto fibroso, processi fondamentali della formazione del tessuto di granulazione e quindi della rimarginazione della lesione. L’ambiente creato dai gel presenti crea una condizione di umidità ottimale che ammorbidisce e reidrata i tessuti sottostanti, funzione molto importante nel caso di aree necrotiche, cioè costituite da tessuto ormai morto, che possono così essere limitate e sostituite da nuovo tessuto più facilmente.

L’idrocolloide ha un notevole effetto protettivo, questo è fondamentale per ridurre il rischio di espansione dell’edema, cioè del gonfiore e del versamento, verso i lembi di cute sana perimetrali. Il cerotto infatti riesce ad assorbire gli essudati proteggendo in questo modo la pelle ed insieme anche le terminazioni nervose, ciò si traduce in un migliore controllo del dolore localizzato.

Utilizzo del cerotto idrocolloidale nel trattamento delle ulcere

L’ulcera è una lesione originata dalla cute, se ne conoscono differenti cause, ma certamente la più frequente è la prolungata pressione nell’area, questa comporta il blocco circolatorio che nei casi più gravi porta alla morte (necrosi) del tessuto. L’ulcera quindi si escava come un piccolo cratere fino a giungere, se non trattata, in prossimità dei muscoli o dell’osso, è quindi importante intervenire subito. La forma più comune di ulcera da pressione è la piaga da decubito, la quale è immaginata erroneamente come una patologia della sola età avanzata ed invece colpisce indistintamente chiunque è costretto a letto per un lungo periodo di immobilità.

I cerotti idrocolloidali sono altamente indicati per la medicazione di ulcere da decubito, tutte le loro proprietà aiutano a rimarginare la ferita e soprattutto a ridurne il più possibile lo stress pressorio; in particolare sono utili nel trattamento di ulcere da lievi a moderate ed ultimamente si sono rivelati efficaci anche in caso di forme gravi ma in via di guarigione. Il trattamento con questo presidio va però accompagnato dall’uso di particolari accorgimenti per migliorare la circolazione locale della ferita, come l’utilizzo di speciali cuscini e materassi oppure come la movimentazione periodica della porzione corporea coinvolta così da riattivare il microcircolo favorendo una nuova ossigenazione dei tessuti, in questo modo si agevolano anche le qualità benefiche dell’idrocolloidale.

Redazione